Connected car: la versione di Honda

Nella smart city l'automobile si allontana dalle sue consuete vestigia di mezzo meccanico e diventa un device come gli altri. Sempre connesso e pronto a dialogare con il passeggero, con la strada e con gli altri mezzi che la percorrono

Cos’è la connected car, come sarà l’auto del futuro e come si inserirà all’interno di una smart city? A queste domande da una risposta, targata Honda, Remith Ravi Senior Project Engineer.

Abbiamo provato a chiedergli anche come cambierà il modello di business della casa giapponese, ma siamo stati subito fermati dal momento che la questione è ancora off limits. L’unica cosa certa è che l’automobile, come tale non sarà più vista come un bene a se, ma piuttosto come uno dei tasselli del portafoglio digitale del consumatore, quasi come un device. Nei prossimi incontri cercheremo di approfondire il tema cercando di capire se davvero il modello dello sharing è o sarà da considerarsi come un modello alternativo a quello della proprietà, e nel caso, come questo cambiamento possa influire non solo sulla quantità di mezzi circolanti ma anche sulla modalità di progettazione e produzione.


da archivio

ARTICOLI SIMILI

IoE talks ha aperto SPS IPC drives – Parma

IoE talks ha aperto SPS IPC drives - Parma

Vi siete persi i lavori dell'IoE talks di Parma? Non vi preoccupate. QUI potete trovare tutti gli interventi, organizzati relatore per relatore. Particolarmente ispirate sono le parole conclusive di Agostino Santoni, Amministratore Delegato di Cisco Italia, che mette l'accento su tutto quello...

Industria 4.0: l’indagine della X Commissione Permanente

Industria 4.0: l'indagine della X Commissione Permanente

IL DOCUMENTO COMPLETO Dal documento del 30 giugno 2016 della X Commissione Permanente 3. INDUSTRIA 4.0 a. Definizione Con il concetto di “Industria 4.0” si intende oggi un paradigma industriale emergente, che determinerà una rivoluzione industriale paragonabile a quelle che si sono succedute...

Sensori in rete in mare. Il progetto SUNRISE.

Sensori in rete in mare. Il progetto SUNRISE.

Guidato dall'Università La Sapienza di Roma, il progetto SUNRISE si è dedicato allo sviluppo di tecnologie ed esperienze per la creazione di dispositivi marini in grado di svolgere campagne di rilevamento mantenendo un alto livello di coordinamento e comunicazione fra i dispositivi...