Frontiers of Interaction

Dal Vodafone Village di Milano, Frontiers of Interaction, la manifestazione che, tenendo sempre l'uomo al centro, unisce tecnologia e design, analizzando l'evoluzione del sistema finanziario, sanitario e del retail. Ci descrive l'edizione del 12 -13 novembre Leandro Agrò uno degli organizzatori

Progettare per l’IoE vuol dire riuscire a creare dei prodotti e dei nuovi modelli di business che siano semplici, comprensibili, facilmente utilizzabili da tutti, ma soprattutto utili e belli. Perché la tecnologia vive se ha intorno l’uomo, se lo circonda lo avvolge, ma soprattutto se lo coinvolge.
È un po’ questa la posizione di Leandro Agrò Digital Product Director a DESIGN GROUP Italia co-fondatore e presidente di Frontier of Interaction la manifestazione, che quest’anno si tiene al Vodafone Village di Milano il 12 e il 13 novembre.
Un appuntamento tra design e tecnologia che avrà tra i suoi relatori di punta Maria Giudice, attuale VP di Autodesk e ex CEO e fondatrice di Hot Studio.

ARTICOLI SIMILI

IoT-Health e il futuro della sanità

IoT-Health e il futuro della sanità

«IoT-Health è l’applicazione dell’Internet of Things per migliorare la salute dei cittadini. Gli ambiti applicativi sono numerosissimi, dai robot chirurgo alla telemedicina (ad es. attraverso wearables e implantables), passando per le stampanti 3D che creano tessuti e organi e tutti i...

DealDash: quattro scommesse per il futuro del retail

DealDash: quattro scommesse per il futuro del retail

Il mondo del retail allarga i suoi confini andando al di là dei tradizionali canali di vendita. Mentre prosegue il dibattito tra multicanalità, touch point, differenze e opportunità tra esperienza fisica o virtuale DealDash, che oggi è arrivato a fare più di 2 milioni di transazioni al giorno...

Artificial Intelligence: dobbiamo preoccuparci?

Artificial Intelligence: dobbiamo preoccuparci?

Nella prima divertente parte della presentazione, piuttosto informale, il professor Floridi smonta i miti sull’intelligenza artificiale dimostrandone l’inconsistenza e la sostanziale vacuità. Nella seconda, invece, delinea il suo concetto di nuova società dell’informazione (infosfera)...