Precisione, una questione di business

Dall'IoT Tech Expo di Londra la visione sul futuro dell'agricoltura di precisione di John Deere. Ne parla Christoph Wigger VP Sales & Marketing EMEA e CSI

«Il nostro business continuerà a cambiare, ma ci vorrà molto tempo». Risponde così Christoph Wigger, VP Sales & marketing EMEA più CSI di John Deere, a una domanda piuttosto provocatoria: «nei prossimi anni vi troverete a vendere dati e informazioni?». L’agricoltura di precisione nella visione di John Deere è ancella al core business, niente sostituirà il trattore che sarà più evoluto, pieno di tecnologia, ma pur sempre un trattore. Inoltre, l’introduzione di novità, qualsiasi esse siano, in agricoltura, un settore piuttosto rigido, richiede molto tempo. In particolare la connettività, che potrebbe andare a modificare il modello di business soprattutto in alcune coltivazioni, ha bisogno che tutta la filiera sia pronta, dal fornitore delle case produttrici al consumatore. Per questo tempo e formazione sono degli elementi chiave. A prescindere da tutto poi nella declinazione proposta da John Deere l’agricoltura di precisione rimane un settore importante, ma per così dire ancellare a quello che a oggi rimane il core dell’azienda.

ARTICOLI SIMILI

Allerta meteo e monitoraggio ambientale

Allerta meteo e monitoraggio ambientale

Le tecnologie dedicate allo studio del clima, del tempo meteorologico, del territorio e della prevenzione dei disastri, rappresentano uno dei settori critici di internet di tutte le cose. La possibilità di prevedere e gestire gli eventi acuti locali, che deriva dalla diffusione capillare di...

La pasta che lascia la traccia

La pasta che lascia la traccia

Dalla collaborazione tra Barilla, Cisco, NTT Data e Penelope è nato Safety for Food un progetto che ha permesso di tracciare "dal campo al piatto" un edizione limitata di pasta e sugo al basilico. In pratica tutto il processo produttivo è stato spezzettato in fasi di cui si sono monitorati tutti...

Safety for Food, un passaporto del cibo

Safety for Food, un passaporto del cibo

Il progetto Safety for food che ha coinvolto grandi multinazionali come Cisco e Barilla è nato dall’iniziativa della società di consulenza Penelope. Lo strumento utilizzato è Value Go piattaforma tecnologica flessibile che consente la tracciabilità e rintracciabilità completa dei prodotti...